Per fabbricare un impianto di irrigazione fisso e interrato, bisogna prima di tutto realizzare il progetto, già sul giardino in questione oppure all’inizio disegnandolo sulla carta; basta prestare la massima attenzione alla scrittura delle misure e al delineamento degli impedimenti che si potrebbero incontrare sul luogo. Gli irrigatori vanno collocati alla giusta distanza, e ciò inizia sin dalla fase di pianificazione; se si ha a che fare con un giardino piccolo, gli irrigatori a corto raggio sono la soluzione migliore. Un impianto di irrigazione fisso e interrato si distingue grazie a varie caratteristiche favorevoli, prima tra tutte la distribuzione uniforme dell’acqua; poi c’è il centralino automatico, che fa sì che gli annaffiamenti possano essere impostati nel numero e negli orari, e un sistema che permette di realizzare tutto l’impianto usando solo la plastica e un paio di strumenti per il fai da te.